Escursione attraverso la gola dei Passerschlucht – il sentiero dei Passerschluchtenweg

Dopo tre anni di costruzione, il Passerschluchtenweg è stato inaugurato nel 2015. Tra Sankt Leonhard e Moos il Passer scorre selvaggio e originariamente come fiume di montagna. Questa parte della gola era in precedenza inaccessibile. Tuttavia, un’elaborata costruzione di ponti e scale metalliche supera ora i punti difficili della gola, che si estende per circa 5 km fino a Moos. In questo modo l’escursionista può godere di una fantastica vista sul Passer e sulle montagne circostanti. ( Guarda le scarpe da trekking più popolari* / Tutto su escursioni * )

Il Tour

Punto di partenza sono gli impianti sportivi di San Leonardo, dove è possibile parcheggiare comodamente l’auto. Il sentiero si snoda lungo il Passer, seguendo il segnavia n. 1, fino alla vecchia centrale elettrica. Poi diventa molto più ripida e inizia il nuovo sentiero delle gole. Un totale di circa 340 metri di dislivello devono essere scalati su 5 km di prati.

Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e l’autobus vi riporta da Moos a Sankt Leonhard. L’autobus parte ogni ora – i possibili tempi di attesa possono essere superati a “Maria”, un caffè di fronte alla fermata dell’autobus. In alternativa si consiglia di prendere l’autobus a Sankt Leonhard e iniziare il tour a Moos.

La conclusione del TFL

Il Passerschluchtenweg è un bellissimo e facile sentiero escursionistico che garantisce un panorama mozzafiato sul fiume e sulle montagne circostanti. E’ perfetto per famiglie e bambini. ( La Canon G7X Mark II* è la nostra compagna in tutti i tour – qui la nostra recensione / per questo usiamo lo zaino Thule* – qui la nostra recensione )

Consigli su Merano / Alto Adige:

Bestseller Reiseführer Südtirol:*:
Bestseller Reiseführer Meran*:

Die beliebtesten Wanderschuhe anschauen* 

Alles rund ums Wandern *

 

Letzte Aktualisierung am 2021-10-21 / Affiliate Links / Bilder von der Amazon Product Advertising API

This product was presentation was made with AAWP plugin.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*